Gimbe, l’epidemia non frena: più 22% di casi e 12% di decessi. Ma corrono anche le terze dosi

Read More

Corre il virus in Italia, ma corrono anche i vaccini. Il monitoraggio indipendente della Fondazione Gimbe mostra chiaramente il braccio di ferro in corso fra epidemia e immunizzazioni. I casi sono ancora in crescita, come ormai avviene da 7 settimane: +22% negli ultimi sette giorni, sestuplicati dal 15 ottobre. Aumentano con decisione anche decessi e ricoveri.

La settimana dal primo al 7 dicembre ha visto un aumento del 22,4% dei nuovi casi Covid-19, una crescita del 12% dei decessi, del 16,3% di ricoverati e del 13,6% di pazienti in terapia intensiva. “Da sette settimane – spiega Nino Cartabellotta, presidente Gimbe – continuano ad aumentare i nuovi casi con una media giornaliera più che sestuplicata: da 2.456 casi registrati il 15 ottobre ai 15.110 del 7 dicembre”.

Fiaso, cresce il numero dei No Vax nelle terapie Intensive del 32% in due settimane. Ma cala del 33% tra i vaccinati

08 Dicembre 2021

In tutte le Regioni, tranne Molise e Valle D’Aosta, si rileva un incremento dei nuovi casi che va dall’1,8% delle Marche al 50,3% dell’Umbria. In 52 province l’incidenza è pari o superiore a 150 casi per 100.000 abitanti, e in testa ci sono Trieste (con 694 casi), Bolzano (651), Treviso (467) e Padova (405). “Con il trend attuale di crescita dei nuovi casi, anche se l’impatto sugli ospedali è ammortizzato dai vaccini, nelle prossime 4 settimane diverse Regioni cambieranno colore”, sottolinea Cartabellotta.

Vaccini, il traguardo dei cento milioni. E il governo preme: anticipate le consegne

di

Tommaso Ciriaco

Alessandra Ziniti

08 Dicembre 2021

Accelera anche la campagna vaccinale. In 7 giorni ci sono state 223mila prime dosi, con un aumento del 31,7% di nuovi vaccinati grazie al Super Green Pass. Mentre si registra un vero e proprio “boom di terze dosi”, con 2,6 milioni di richiami e un aumento del 52,6% in una settimana. L’80,1% della popolazione ha ricevuto almeno una dose di vaccino ma rimangono scoperti 2,5 milioni di over 50 ad elevato rischio di ospedalizzazione.

I primi risultati di laboratorio su Omicron: “Netto calo dell’efficacia degli anticorpi, ma la terza dose li riporta in alto”

di

Elena Dusi

08 Dicembre 2021

Related articles

You may also be interested in

Headline

Never Miss A Story

Get our Weekly recap with the latest news, articles and resources.
Cookie policy

We use our own and third party cookies to allow us to understand how the site is used and to support our marketing campaigns.